Articoli originali | Articles originaux

11 settembre 2001: the ‘Planes Operation’

di Gabriele Scarparo La mattina dell’11 settembre 2001 diciannove uomini appartenenti all’organizzazione terroristica islamica al Qaida dirottarono quattro aerei commerciali in volo negli Stati Uniti, portandone due a schiantarsi contro le Torri Gemelle di New York, il terzo contro il Pentagono a Washington, mentre il quarto, in rotta verso la costa atlantica, venne fatto schiantare… Read more “11 settembre 2001: the ‘Planes Operation’”

5 agosto 1938: esce il primo numero de “La Difesa della Razza”

di Gabriele Scarparo Il 5 agosto del 1938, nell’anno XVI dell’epoca fascista, fu pubblicato il primo numero de “La Difesa della Razza“, la rivista che più di ogni altra può essere considerata come la vetrina del razzismo all’italiana. Con cadenza quindicinale, sovvenzionata dal regime e diretta da Telesio Interlandi, il periodico giocò un ruolo fondamentale… Read more “5 agosto 1938: esce il primo numero de “La Difesa della Razza””

Mégas Aléxandros – X – La morte di un uomo, la nascita di un mito

di Gabriele Scarparo Una volta rientrato in Persia, Alessandro constatò la cattiva amministrazione dei satrapi a cui aveva lasciato la gestione del potere locale; molti furono puniti e sostituiti con funzionari macedoni. Il sogno di unire Greci e Persiani in un solo popolo non era comunque tramontato; nella primavera del 324 organizzò infatti delle celebrazioni… Read more “Mégas Aléxandros – X – La morte di un uomo, la nascita di un mito”

Mégas Aléxandros – IX – Ai confini del mondo e ritorno

di Gabriele Scarparo Dopo la battaglia sull’Idaspe, Alessandro lasciò Cratero con una parte dell’esercito nei pressi del fiume mentre egli avanzò nella regione indiana. La sua intenzione era probabilmente quella di arrivare fino alla vallata del Gange e poi spingersi oltre, verso i confini del mondo. Giunto sul fiume Ifasi però, stanco delle lunghe piogge… Read more “Mégas Aléxandros – IX – Ai confini del mondo e ritorno”

Mégas Aléxandros – VIII – La Campagna indiana

di Gabriele Scarparo Come successore di Dario, Alessandro mirava ormai ad estendere il suo impero fino al limite orientale delle terre emerse. Prima di entrare in India, nel 327, il condottiero macedone riorganizzò la sua armata congedando molti dei suoi veterani e sostituendoli con soldati provenienti dai suoi nuovi possedimenti asiatici. Mandò poi avanti le… Read more “Mégas Aléxandros – VIII – La Campagna indiana”

Mégas Aléxandros – VII – Gli eccessi e le congiure

di Gabriele Scarparo Dopo esser giunto ad Ecbatana, Alessandro congedò gli alleati greci: la loro missione era terminata con la sconfitta di Dario. Autoproclamatosi legittimo successore di quest’ultimo, il giovane condottiero macedone aggiornò i suoi obiettivi: ottenuta la vendetta panellenica ora per Alessandro era giunto il momento di unificare quelle due civiltà, la greca e… Read more “Mégas Aléxandros – VII – Gli eccessi e le congiure”

Mégas Aléxandros – VI – La battaglia di Gaugamela e la fine di Dario

di Gabriele Scarparo Lasciato l’Egitto, Alessandro tornò a nord attraverso la Fenicia per poi dirigersi verso l’Asia interna, incontro all’esercito nemico. Passato l’Eufrate e poi anche il Tigri, l’armata greco-macedone giunse nei pressi di Gaugamela scenario di una memorabile battaglia. Si dice che nei giorni precedenti lo scontro, un’eclissi lunare fosse stata interpretata da molti… Read more “Mégas Aléxandros – VI – La battaglia di Gaugamela e la fine di Dario”

Mégas Aléxandros – V – Figlio di Zeus

di Gabriele Scarparo Dopo la fuga di Dario, l’armata greco-macedone si riversò sulla costa fenicia per eliminare le ultime basi della flotta persiana. Si sottomisero senza combattere Arado, Biblo e Sidone con le loro squadre navali, mentre Tiro oppose un’accanita resistenza. La città aveva la nomea di essere inespugnabile. Ci avevano già provato in passato,… Read more “Mégas Aléxandros – V – Figlio di Zeus”

Mégas Aléxandros – IV – Dalla Grecia all’Asia

di Gabriele Scarparo Nel 334 a.C. Alessandro, dopo aver consolidato la sua posizione in Grecia e Macedonia e aver lasciato il generale Antipatro come suo rappresentante in patria, sbarcò in Asia Minore con un esercito di circa 35.000 uomini. Alessandro ebbe l’ardire di sperare di conquistare Babilonia e Susa, o meglio di mettersi in mente… Read more “Mégas Aléxandros – IV – Dalla Grecia all’Asia”

Mégas Aléxandros – III – Re dei macedoni, padrone della Grecia

di Gabriele Scarparo Nel 336 Alessandro fu acclamato re dall’esercito. L’assassinio di Filippo, all’apice del potere, e le speculazioni dietro la sua morte che implicavano Olimpiade e lo stesso Alessandro, non trovarono impreparato il nuovo sovrano di Macedonia, all’epoca poco più che ventenne. Alessandro si occupò immediatamente di consolidare il suo potere, facendo sopprimere i… Read more “Mégas Aléxandros – III – Re dei macedoni, padrone della Grecia”

10 giugno 1940: la «pugnalata alla schiena» di Mussolini alla Francia

Originally posted on H!stoire:
10 juin 1940 : quand Mussolini « poignarda dans le dos » la France di Gabriele Scarparo «Combattenti di terra, di mare e dell’aria! Camicie nere della rivoluzione e delle legioni! Uomini e donne d’Italia, dell’Impero e del regno di Albania! Ascoltate! L’ora segnata dal destino batte nel cielo della…

Mégas Aléxandros – II – L’infanzia di un conquistatore

di Gabriele Scarparo Alessandro nacque a Pella tra il 20 e il 21 luglio del 356 a.C., lo stesso anno in cui il padre Filippo si apprestava a intervenire nelle lotte intestine interne al mondo greco. Secondo la leggenda, nel momento stesso della nascita del principe, il Tempio di Efeso, una delle Sette meraviglie del mondo antico,… Read more “Mégas Aléxandros – II – L’infanzia di un conquistatore”

Mégas Aléxandros – I – La Macedonia prima di Alessandro

di Gabriele Scarparo All’inizio del VI secolo a.C. la Macedonia costituiva una vasta regione situata a nord della penisola greca. Per lo più montuosa e con pochi sbocchi sul mare, la sua economia era legata in massima parte alla pastorizia, all’allevamento dei cavalli e allo sfruttamento del legname delle sue foreste. Nonostante ci siano indizi sui… Read more “Mégas Aléxandros – I – La Macedonia prima di Alessandro”

Mégas Aléxandros – Prologo

di Gabriele Scarparo Re di Macedonia, Egemone della Lega Ellenica, Faraone d’Egitto, Gran Re di Persia. Una moltitudine di titoli che solo in piccola parte rende giustizia alla figura di Alessandro il Grande, Mégas Aléxandros nella cultura greca. La vita, le gesta e le leggende sedimentatesi intorno alla figura del giovane condottiero macedone raccontano infatti… Read more “Mégas Aléxandros – Prologo”

Il massacro di Sabra e Shatila: l’inferno in Libano

Originally posted on H!stoire:
Le massacre de Sabra et Chatila : l’enfer au Liban di Gabriele Scarparo «Le donne incinte partoriranno terroristi; quando cresceranno, i bambini diventeranno terroristi» (risposta di un Falangista coinvolto nel massacro di Sabra e Shatila) «Lo sappiamo, non ci piace, ma non vogliamo interferire» (messaggio del comandante di un battaglione…

Infanzia rubata: la deportazione dei bambini in Francia tra gli anni Sessanta e Ottanta

Enfance volée : la déportation des enfants en France entre les années 1960 et 1980 di Gabriele Scarparo Dal 1963 al 1982, circa 2000 bambini dell’Isola di Réunion, dipartimento d’Oltremare francese situato nell’Oceano Indiano, furono prelevati e trasportati in Francia con la complicità di autorità governative e di zelanti politici della stessa isola. Lo scopo… Read more “Infanzia rubata: la deportazione dei bambini in Francia tra gli anni Sessanta e Ottanta”

1899-1900: l’Italia coloniale in Cina. Lo smacco di San Mun e la concessione di Tientsin

1899-1900 : l’Italie coloniale en Chine. L’échec de San Mun et la concession de Tientsin di Gabriele Scarparo Non è una pagina di storia molto conosciuta ma è sicuramente curiosa. Nel 1899, pochi anni dopo la disfatta di Adua, l’Italia Liberale tentò di farsi spazio in Cina. Qui le due Guerre dell’oppio (1839-42 e 1856-60),… Read more “1899-1900: l’Italia coloniale in Cina. Lo smacco di San Mun e la concessione di Tientsin”

16 febbraio 1943: la strage di Domenikon. La rimozione dei crimini italiani

16 février 1943 : le massacre de Domenikon. La suppression des crimes italiens di Gabriele Scarparo «Affermai cinque anni fa: spezzeremo le reni al Negus. Ora, con la stessa certezza assoluta, ripeto assoluta, vi dico che spezzeremo le reni alla Grecia in due o dodici mesi poco importa, la guerra è appena cominciata!» (Benito Mussolini, 19 novembre 1940)… Read more “16 febbraio 1943: la strage di Domenikon. La rimozione dei crimini italiani”

15 febbraio 1944: “I gangsters di Montecassino”. Tra bombe e propaganda

15 février 1944 : “Les gangsters de Montecassino”. Entre bombes et propagande di Gabriele Scarparo Nell’ottobre del 1943, dopo l’arrivo delle truppe alleate a Napoli, le operazioni degli anglo-americani si spostarono più a nord, lungo la linea Gustav, roccaforte dell’esercito tedesco. La fortificazione nazista,  che si estendeva dalla foce del fiume Garigliano, nei pressi di Gaeta,… Read more “15 febbraio 1944: “I gangsters di Montecassino”. Tra bombe e propaganda”

The Rape of Lucrece di William Shakespeare (1594)

All’Onorevolissimo  Henry Wriothesley, Conte di Southampton, e Barone di Titchfield.  L’amore che porto a Vostra Signoria è senza fine; questa operetta senza principio non ne è che una superflua parte. Non il valore dei miei rozzi versi, ma la garanzia di benevolenza offertami da Vostro Onore, mi rende certo della loro accettazione. Ciò che ho… Read more “The Rape of Lucrece di William Shakespeare (1594)”

L’invasione italiana della Grecia: l’Armata S’agapò

L’invasion italienne de la Grèce : l’Armée S’agapò di Gabriele Scarparo Il 28 ottobre del 1940 Mussolini decise di attaccare la Grecia con l’ambizione di ampliare la sfera di influenza italiana nel Mediterraneo nell’ottica di una guerra parallela a quella dell’alleato tedesco. L’ultimatum inviato al dittatore greco Johannis Metaxas, ideologicamente molto vicino al fascismo, altro… Read more “L’invasione italiana della Grecia: l’Armata S’agapò”

Dalla sconfitta alla vendetta: il massacro italiano di Sciara Sciat

De la défaite à la vengeance : le massacre italien de Sciara Sciat di Gabriele Scarparo Più di un secolo fa, nel settembre 1911, l’Italia liberale guidata all’epoca da Giovanni Giolitti invase la  Tripolitania e la Cirenaica, le regioni storico-geografiche che insieme al Fezzan costituiscono la moderna Libia. L’invasione avrebbe dovuto dare un nuovo impulso… Read more “Dalla sconfitta alla vendetta: il massacro italiano di Sciara Sciat”

Nell’Armadio della Vergogna: la strage di Caiazzo e il suo oblio

Dans l’armoire de la honte : le massacre de Caiazzo et son oubli di Gabriele Scarparo Una delle più insensate stragi naziste durante la Seconda guerra mondiale, nonché una delle meno conosciute dall’opinione pubblica italiana, è quella di Caiazzo. Questo piccolo comune in provincia di Caserta, non molto distante dal fiume Volturno, fu infatti teatro… Read more “Nell’Armadio della Vergogna: la strage di Caiazzo e il suo oblio”

L’eccidio di Monte Sole: la marcia della morte

Le massacre de Monte Sole : la marche de la mort di Gabriele Scarparo Tra il 29 settembre e il 5 ottobre 1944 i reparti tedeschi, appartenenti principalmente alla XVI SS Panzergrenadier Division, la stessa protagonista della strage di Sant’Anna di Stazzema, uccisero quasi ottocento persone nel quadro di un’operazione antipartigiana volta alla bonifica di… Read more “L’eccidio di Monte Sole: la marcia della morte”

Il massacro di Sabra e Shatila: l’inferno in Libano

Le massacre de Sabra et Chatila : l’enfer au Liban di Gabriele Scarparo «Le donne incinte partoriranno terroristi; quando cresceranno, i bambini diventeranno terroristi» (risposta di un Falangista coinvolto nel massacro di Sabra e Shatila) «Lo sappiamo, non ci piace, ma non vogliamo interferire» (messaggio del comandante di un battaglione dell’esercito israeliano dopo aver saputo… Read more “Il massacro di Sabra e Shatila: l’inferno in Libano”

Il negazionismo dell’11 settembre 2001: le teorie del complotto

Le négationnisme du 11 septembre 2001: les théories du complot di Gabriele Scarparo U.S ATTACKED. Così titolava il New York Times poche ore dopo i più violenti attacchi terroristici della nostra epoca. L’11 settembre del 2001 la popolazione mondiale assistette, in gran parte tramite la televisione, alla cronaca di una giornata destinata a sconvolgere il… Read more “Il negazionismo dell’11 settembre 2001: le teorie del complotto”

Ipazia d’Alessandria, «astro incontaminato della sapiente cultura»

di Gabriele Scarparo Tra la seconda metà de IV secolo d.C. e l’inizio del V secolo d.C. visse ad Alessandria d’Egitto una celebre donna di nome Ipazia. Filosofa, matematica ed astronoma, grazie alle sue brillanti capacità e ad uno spirito aperto e curioso, ella riuscì a distinguersi nella turbolenta società alessandrina del tempo. Nonostante i… Read more “Ipazia d’Alessandria, «astro incontaminato della sapiente cultura»”

La Malinche, prima traduttrice (o traditrice) del Nuovo Mondo

di Gabriele Scarparo Durante la conquista del Messico, Hernan Cortés, navigatore, esploratore e Conquistador spagnolo si imbatté quasi casualmente in una donna che ebbe un peso rilevante nel successo della sua impresa: Malinalli Tenepatl, conosciuta anche come Malintzin o La Malinche come veniva chiamata dagli spagnoli. Malinalli, nata probabilmente nel 1502 a Coatzacoalcos, era figlia… Read more “La Malinche, prima traduttrice (o traditrice) del Nuovo Mondo”

Hernan Cortés e la caduta di Tenochtitlán

Nel febbraio 1519, Hernan Cortés, navigatore, esploratore e Conquistador spagnolo, salpò da Cuba (Isla Juana, così l’aveva battezzata Cristoforo Colombo nel 1492), verso l’attuale Messico. La sua ambizione, la ricerca di gloria personale e la tentazione di immense ricchezze, oltre che i burrascosi rapporti col governatore locale, Diego Velásquez, lo spinsero verso la costa dello… Read more “Hernan Cortés e la caduta di Tenochtitlán”

Quando l’ANPI si scontrò con Spike Lee. L’eccidio di Sant’Anna di Stazzema e la sua memoria

Lorsque les partisans se sont affrontés avec Spike Lee. Le massacre de Sant’Anna di Stazzema et sa mémoire di Gabriele Scarparo Il 12 agosto ricorre l’anniversario di una delle più sanguinose stragi di civili italiani per mano tedesca. Nel 1944 a Sant’Anna di Stazzema, in provincia di Lucca, alcuni reparti delle SS massacrarono centinaia di… Read more “Quando l’ANPI si scontrò con Spike Lee. L’eccidio di Sant’Anna di Stazzema e la sua memoria”

12 agosto 1944: l’eccidio di Sant’Anna di Stazzema

12 août 1944 : le massacre de Sant’Anna di Stazzema di Gabriele Scarparo A Sant’Anna di Stazzema, in provincia di Lucca, la mattina del 12 agosto 1944 si consumò il secondo più grave eccidio di civili in Italia ad opera dell’occupante tedesco. In poche ore tre reparti della XVI SS Panzergrenadier Division circondarono le località… Read more “12 agosto 1944: l’eccidio di Sant’Anna di Stazzema”

I cento bombardamenti di Napoli

Les cent bombardements de Naples di Gabriele Scarparo Napoli è stata una delle città italiane maggiormente vessate dai bombardamenti anglo-americani. Fin dal giugno del 1940, pochi giorni dopo le decisioni irrevocabili di Mussolini, il capoluogo campano vide cadere dal cielo tonnellate di bombe che con il loro sinistro sibilo e le distruttive deflagrazioni avvisarono la… Read more “I cento bombardamenti di Napoli”

Stragi naziste: la memoria divisa di Civitella

Massacres nazis : la mémoire divisée de Civitella di Gabriele Scarparo Domenica 18 giugno del 1944 quattro giovani soldati della Wehrmacht si recarono nel Circolo ricreativo del piccolo paese di Civitella in Val di Chiana, in provincia di Arezzo, per dissetarsi e rifocillarsi. Le loro intenzioni non erano bellicose e l’afosa giornata di fine primavera… Read more “Stragi naziste: la memoria divisa di Civitella”

Geronimo, l’ultimo guerriero Apache

di Gabriele Scarparo Sono nato nel giugno del 1829 nell’Arizona, nel canyon Nodoyohn. Fui allevato in quel territorio che si estende intorno alle sorgenti del fiume Gila. Questo spazio era la nostra patria; fra queste montagne erano nascosti i nostri wigwam; le vallate sparse racchiudevano i nostri campi; le praterie sconfinate, che si estendevano all’infinito… Read more “Geronimo, l’ultimo guerriero Apache”

13-14 giugno 1944. La strage nazifascista di Niccioleta

13-14 juin 1944. Le massacre nazi-fasciste de Niccioleta di Gabriele Scarparo Nella tarda primavera del 1944 ebbe luogo in Toscana uno dei numerosi massacri di civili legati tragicamente a quelle terre. Tra il 13 e il 14 giugno a Niccioleta, un villaggio di minatori vicino Massa Marittima, morirono 83 persone per mano di un battaglione… Read more “13-14 giugno 1944. La strage nazifascista di Niccioleta”

10 giugno 1940: la «pugnalata alla schiena» di Mussolini alla Francia

10 juin 1940 : quand Mussolini « poignarda dans le dos » la France di Gabriele Scarparo «Combattenti di terra, di mare e dell’aria! Camicie nere della rivoluzione e delle legioni! Uomini e donne d’Italia, dell’Impero e del regno di Albania! Ascoltate! L’ora segnata dal destino batte nel cielo della nostra patria. L’ora delle decisioni… Read more “10 giugno 1940: la «pugnalata alla schiena» di Mussolini alla Francia”

La «strana memoria» delle stragi naziste nel basso Lazio

L’ « étrange mémoire » des massacres nazis dans le Bas Latium di Gabriele Scarparo Nell’autunno del 1943, dopo l’armistizio dell’8 settembre, per l’Italia si aprì una nuova fase della guerra, caratterizzata dall’occupazione tedesca da una parte e da quella degli eserciti alleati dall’altra. Per molti mesi i combattimenti sul fronte italiano vennero a concentrarsi… Read more “La «strana memoria» delle stragi naziste nel basso Lazio”

Merkblatt 69/1: Kesselring dichiara guerra ai civili

Merkblatt 69/1 : Kesselring déclare la guerre aux civils di Gabriele Scarparo Durante la Seconda Guerra mondiale la tradizionale distinzione tra militari e civili perse ogni significato. Ciò è tanto più vero se si pensa ai bombardamenti e alle distruzioni di interi centri abitati che, svuotando di significato la vecchia nozione di fronte, resero le… Read more “Merkblatt 69/1: Kesselring dichiara guerra ai civili”

L’Armadio della Vergogna. La rimozione dei crimini di guerra

L’Armoire de la Honte. La suppression des crimes de guerre di Gabriele Scarparo Nell’aprile del 1994, una squadra di giornalisti dell’emittente americana ABC si recò in Argentina con lo scopo di raccogliere informazioni sui nazisti fuggiti in Sudamerica dopo la conclusione della Seconda guerra mondiale. Durante le loro ricerche, i corrispondenti del network statunitense si… Read more “L’Armadio della Vergogna. La rimozione dei crimini di guerra”

9 maggio 1936: quando Mussolini proclamò la nascita dell’Impero italiano

9 mai 1936 : quand Mussolini a proclamé la naissance de l’Empire italien Ufficiali! Sottufficiali! Gregari di tutte le Forze Armate dello Stato in Africa e in Italia! Camicie Nere della Rivoluzione! Italiani e Italiane in patria e nel mondo! ascoltate! Con le decisioni che fra pochi istanti conoscerete e che furono acclamate dal Gran… Read more “9 maggio 1936: quando Mussolini proclamò la nascita dell’Impero italiano”

Tra mito e realtà: Tanaquil l’etrusca, regina di Roma

Durante il regno di Anco, venne ad abitare a Roma Lucumone, personaggio intraprendente ed economicamente molto solido, attirato soprattutto dall’ambizione e dalla speranza di raggiungere posizioni di grande rilievo che non era riuscito a ottenere a Tarquinia (in quanto anche in quella città era uno straniero). Era figlio di Demarato di Corinto, il quale, fuggito… Read more “Tra mito e realtà: Tanaquil l’etrusca, regina di Roma”

«Italiani brava gente». La costruzione di un falso e pericoloso mito

« Italiani brava gente ». La construction d’un mythe faux et dangereux di Gabriele Scarparo Nell’immediato secondo dopoguerra i governi di Atene, Belgrado e Mosca, paesi invasi e occupati durante il conflitto dalle armate tedesche e italiane, lamentarono di esser stati vittime di rappresaglie contro i civili, incendi di villaggi, saccheggi, rastrellamenti ed esecuzioni sommarie.… Read more “«Italiani brava gente». La costruzione di un falso e pericoloso mito”

Libia 1911: quando un italiano «inventò» il bombardamento aereo

Libye 1911 : quand un Italien a « inventé » le bombardement aérien di Gabriele Scarparo L’invenzione del bombardamento aereo? Un’impresa italiana. Non molti lo sanno ma fu il Regio Esercito il primo ad utilizzare un velivolo con l’obiettivo di colpire postazioni nemiche: il primo storico bombardamento per mezzo di un aeroplano si svolse in… Read more “Libia 1911: quando un italiano «inventò» il bombardamento aereo”

10 giugno 1940: il discorso di Mussolini che cambiò la storia d’Italia

10 juin 1940 : le discours de Mussolini qui a changé l’histoire de l’Italie Combattenti di terra, di mare e dell’aria! Camicie nere della rivoluzione e delle legioni! Uomini e donne d’Italia, dell’Impero e del regno d’Albania! Ascoltate! L’ora segnata dal destino batte nel cielo della nostra patria. L’ora delle decisioni irrevocabili. La dichiarazione di… Read more “10 giugno 1940: il discorso di Mussolini che cambiò la storia d’Italia”

22 aprile 1940: la lettera di Reynaud a Mussolini

22 avril 1940 : la lettre de Reynaud à Mussolini Reynaud, Presidente del Consiglio, Ministro degli Affari Esteri, a Mussolini, capo del governo italiano. L. Parigi, 22 aprile 1940. Eccellenza, Ho appena letto il suo telegramma al Cancelliere Hitler. Voi augurate pubblicamente alla Germania di essere vittoriosa. Io vedo in questo gesto una nuova manifestazione… Read more “22 aprile 1940: la lettera di Reynaud a Mussolini”

75 anni dopo la fine di Mussolini e del Fascismo. Tra nostalgia e rimozione

75 ans après la fin de Mussolini et du fascisme. Entre nostalgie et éloignement di Gabriele Scarparo Il 28 aprile del 1945 moriva Benito Mussolini, l’uomo che per più di vent’anni aveva avuto in mano il destino dell’Italia e del suo popolo. Intorno alle 4 del pomeriggio il Duce, insieme alla sua amante Claretta Petacci,… Read more “75 anni dopo la fine di Mussolini e del Fascismo. Tra nostalgia e rimozione”

25 aprile: la Liberazione e la memoria divisa

25 avril : Libération et mémoire divisée di Gabriele Scarparo Ricorre oggi l’anniversario della Liberazione dell’Italia dal giogo nazifascista. Il 25 aprile del 1945 e l’insurrezione popolare di Milano simboleggiano ancora oggi la fine dell’occupazione tedesca, la fine del fascismo e più in generale la fine, per il nostro paese, della seconda guerra mondiale.  Una… Read more “25 aprile: la Liberazione e la memoria divisa”

Durango ’37: un mese prima di Guernica. Il bombardamento italiano (dimenticato) sui civili spagnoli

Durango ’37 : un mois avant Guernica. Le bombardement italien (oublié) de civils espagnols di Gabriele Scarparo Nel 1937 Pablo Picasso diede vita a una delle sue opere più importanti, Guernica, il lavoro che meglio di ogni altro testimonia la sofferenza umana causata dalla brutale violenza dell’uomo stesso. La tela fu ispirata dal sanguinoso bombardamento… Read more “Durango ’37: un mese prima di Guernica. Il bombardamento italiano (dimenticato) sui civili spagnoli”

Da via Rasella alle Fosse Ardeatine: il percorso della Memoria divisa

De via Rasella au massacre des Fosses Ardéatines : l’itinéraire de la Mémoire divisée di Gabriele Scarparo Nell’Armadio della Vergogna, rinvenuto casualmente nel 1994 a Palazzo Cesi, furono trovati, tra gli atri, degli incartamenti riguardanti la strage delle Fosse Ardeatine. Una delle pagine più dolorose dell’occupazione tedesca durante la Seconda Guerra mondiale, ma anche una… Read more “Da via Rasella alle Fosse Ardeatine: il percorso della Memoria divisa”